lunedì 9 maggio 2011

Just around the corner, closer to the heart

"Alzava l'occhio tra le fronde degli ippocastani, dov'erano più folte e solo lasciavano dardeggiare gialli raggi nell'ombra trasparente di linfa, ed ascoltava il chiasso dei passeri stonati ed invisibili sui rami. 
A lui parevano usignoli; e si diceva: "Oh, potessi destarmi una volta al cinguettare degli uccelli e non al suono della sveglia e allo strillo del neonato Paolino e all'inveire di mia moglie Domitilla!" 
oppure: "Oh, pot...essi dormire qui, solo in mezzo a questo fresco verde e non nella mia stanza bassa e calda; qui nel silenzio, non nel russare e parlare nel sonno di tutta la famiglia e correre di tram giù nella strada; qui nel buio naturale della notte, non in quello artificiale delle persiane chiuse, zebrato dal riverbero dei fanali; oh, potessi vedere foglie e cielo aprendo gli occhi!"

Italo Calvino "La villeggiatura in panchina" 
(dalla raccolta di racconti "Marcovaldo, ovvero le stagioni in città")

Capita anche a voi di provare la stessa sensazione? 
Avete anche voi un posticino che sentite solo "Vostro" e che vi fa stare bene?
Una panchina all'ombra di un albero, gli scalini di una chiesa....magari un posticino insignificante, malandato, della vostra città, magari non quelli che sono sulle cartoline..ma un posto speciale che sentite come una specie di rifugio....vi va di raccontarcelo? 

Ho scoperto quest' iniziativa davvero interessante grazie a Simona del blog Sherazade-Asteroide-b612.
E' nata da un gruppo di Facebook ed è stata ripresa da Paolo del blog "Ars tua, vita mea" .

Non è un concorso con dei premi in palio; secondo me è qualcosa di più...
è un' occasione per parlare di se stessi e per far conoscere qualcosa di diverso delle nostre città, viste con occhi diversi.
"Guardarle da un altro...angolo per portarle nel cuore."
E come dice Paolo " In fondo anche questa è Arte!!!"
....Concordo in pieno!!

Per partecipare basta:
  • scattare una fotografia, condividerla nella bacheca dell'evento su Facebook o, per chi come me non usa Facebook, può salvarla in Flickr, Image Shack o Picasa e lasciare il link di riferimento nei commenti al post di questa iniziativa (QUI) nel blog di Paolo; 
  • indicare cosa rappresenta e la città dove si trova; 
  • spiegare in poche righe perchè questo angolo è speciale per voi.
Vi consiglio comunque di dare un'occhiata al blog di Paolo per altre informazioni e non solo, sia Paolo che Simona hanno già caricato due angoli di Paradiso!!!

Ora invece tocca a me....


Questo è il torrente Vacale, si trova tra due comuni, quello di San Giorgio Morgeto e quello di Cittanova, in provincia di Reggio Calabria. Sono molto legata a questo piccolo angolo di terra, non solo perché ho passato gli anni più belli della vita, ma perché penso ci sia qualcosa di magico!!!
Camminare a piedi nudi sulla terra o nell'acqua, respirare i profumi del sambuco in fiore o degli agrumeti, seguire il volo delle libellule, guardare le foglie degli alberi che danzano con il vento e poi colori, colori, colori....un'esplosione di colori....non ho mai visto così tante tonalità di verde in vita mia!!!
Quello che amo è sedermi su una pietra (macigno!!!), mettere i piedi nell'acqua e non pensare a niente.... lascio posto solo ai sensi..... Tutto lo stress e la stanchezza accumulati spariscono all'istante.
Purtroppo ci posso tornare solo una volta all'anno, ma quei pochi momenti mi bastano come ricarica per un altro anno intero.....per questo vi dico che è magico! 
E poi, anche adesso, mi basta chiedere gli occhi e ho tutto davanti a me!!
E' l'unico posto che io conosca, che mi fa stare veramente bene.....anche se non ho intorno quattro pareti e un tetto sopra la mia testa, è l'unico posto che mi fa sentire a CASA!!!!

Spero che anche voi decidiate di partecipare.....sono mooolto curiosa di vedere il vostro angolino!!!
Ciao a tutti e a presto,
Cri



9 commenti:

  1. Già dalle foto si capisce che è un luogo magico, un luogo adatto a creature fatate come elfi e fate! Splendido!

    ;-)

    RispondiElimina
  2. Che bel posticino CRI! Ti ci vedo lì in mezzo a rilassarti....e a sognare!
    Ci penserò e magari potrei anche io partecipare.....ora vedo...
    Un abbraccione,
    Maris

    RispondiElimina
  3. Sorellinaaaa :)

    se nel "mio" posto ci fosse anche quello splendido torrente sarebbe fatta!^^

    Davvero bello, bello. Certe cose si possiamo sperimentare ed imparare solo e soltanto dalla Natura.

    Un bacio grande

    RispondiElimina
  4. Ma che bella iniziativa! e che bel posto che hai tu! hai reso bene le sensazioni!
    Io purtroppo non ne ho uno...peccato!
    Baci baci

    RispondiElimina
  5. Grazie mille per aver aderito Cri (posso chiamarti così?), ne sono davvero felice e le foto sono stupende, tra te e Simo fino ad ora ho davvero visto angoli di Paradiso! :D non preoccuparti per il testo, va benissimo così; chiedo anche a te se posso pubblicare il post e le foto sulla pagina solo per mostrarle, naturalmente non sei obbligata, per me questo post è già tanto :) nel caso sarai avvertita prima che lo faccia!

    un augurio di buona giornata :)

    RispondiElimina
  6. Con le tue parole ci hai trasportate in un meraviglioso posto incantato! ti capisco, è veramente un sogno! Così domattina, durante la mia camminata terapeutica, porterò con me la macchina fotografica e preparerò anch'io un post per parlarvi un po' di me! A presto, un'abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    C'è un premio virtuale per te, passa dal mio blog a ritirarlo se ti fa piacere!
    www.clodycreazioni.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Che bel posticino... mi sembra già di vedere delle dolci e danzanti fatine!
    Grazie per il commento ma volevo solo spiegarti una cosa, il fatto di essere ignoranti e povere (sia materialmente che di intelletto) in quell'epoca era molto frequente (come saprai già) e quindi l'avvocato non lo ha rilevato come offesa per le povere donne, anzi come vantaggio, ossia "queste donne, per la loro ignoranza, sono facilmente suggestionabili, quindi non sono colpevoli, perchè quello che hanno detto è stato detto per paura, per costrizione, ecc." hai capito? Purtroppo tanti (soprattutto nel passato) hanno approfittato di ciò... .
    Poi magari bruciavano al rogo anche donne dall'intelletto molto più vivace del loro (che erano uomini molto ottusi). Boh, sai che ti dico? Povere donne... .
    A presto Federica

    RispondiElimina
  9. è una bella iniziativa
    ci penso e mi attivo

    ^____________^

    molto interessante questo spazio!!!

    RispondiElimina

Grazie della visita!!! Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...