lunedì 18 aprile 2011

MERAVIGLIE DEL MONDO: LA ROCCIA DI ULURU

Vi ricordate (qui ) la mia volontà di elencare tutte le meraviglie del mondo? Bene!!! Cominciamo con la numero 1, una delle più lontane: LA ROCCIA DI ULURU.
Buona lettura!!

L'Uluru (o Ayers Rock) si trova nel nord dell' Australia , nel Parco nazionale Uluru-Kata Tjuta, ed è il più grande monolite del mondo.


E' un'imponente formazione rocciosa, circondata da una superficie completamente piana, ed è visibile da chilometri di distanza, viste le sue dimensioni. Questo colosso è alto 348 metri, ha una circonferenza di 9 chilometri ed è composto da gres rosso (un miscuglio di argilla), che muta in maniera spettacolare dall'ocra all'oro, al bronzo o al viola in funzione dell'ora del giorno e della stagione.


La superficie, che da lontano appare quasi completamente liscia, rivela avvicinandosi molte sorgenti, pozze, caverne, peculiari fenomeni corrosivi e antichi dipinti.

La Roccia di Uluru dal 1983 è diventata un luogo sacro per gli aborigeni, gli abitanti più antichi dell'Australia. Secondo le loro credenze, furono i Grandi Antenati ( o Spiriti) a creare i mari e le montagne, le piante e gli animali, gli uomini e le donne. In seguito, essi percorsero l'Australia in lungo e in largo per tracciare le strade, creare le sorgenti, fissare le leggi e stabilire gli usi e i costumi degli abitanti. Questo periodo della creazione del mondo è chiamato Dreamtime, che significa "Tempo del Sogno". 
Tra i Grandi Antenati c'era anche il Serpente. La leggenda narra che l'animale attraversò un terribile deserto nel cuore del paese, dove non cresceva un filo d'erba e nessuna creatura riusciva a sopravvivere, talmente l'aria era torrida e la terra riarsa. Il Serpente allora decise di creare un enorme seme per far crescere un gigantesco albero che, con l'ombra della sua imponente chioma, avrebbe permesso alle piante e agli animali di vivere tranquilli. 
Lo piantò nel mezzo del deserto, poi implorò il cielo di far scendere una pioggia abbondante. Violenti nubifragi si abbatterono sulla regione, ma il seme era così grosso che l'acqua non bastò a farlo germogliare. 
Alla fine la pianura rimase un deserto e il seme sterile divenne pietra. 
Per gli aborigeni, quel seme, altro non è che la roccia dell'Uluru, un luogo sacro, perché i Grandi Antenati hanno deciso di eleggervi la loro dimora.







6 commenti:

  1. Thank you for stopping by! I really do appreciate your taking the time to leave a comment...I read each and everyone of them. I hope your day is a good one and that you will come back again soon. Take care. Nelson Souzza :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Criiiiiiiiiii!!
    In bocca al lupo per questa nuova avventura! Arrivo a scrivertelo un pò in ritardo, ma vale lo stesso...no?
    Questo nuovo spazio virtuale è interessantissimo, complimenti davvero :-)
    Grazie per la tua presenza costante sul mio blog, un abbraccione...
    Maris

    RispondiElimina
  3. Grazie per questo viaggio virtuale! Che incanto! mi piacerebbe prima o poi andare in Australia: ci sono degli spettacoli naturali davvero mozzafiato!
    Baci Baci

    RispondiElimina
  4. Ed ecco qui i primi awards al tuo nuovissimo blog:

    http://lacollezionistadidettagli.blogspot.com/2011/04/premi-premi-e-ancora-premiiii.html

    ;)
    Many Kisses!
    C.

    RispondiElimina
  5. Semplicemente meraviglioso... tanto tempo fa avevo letto qualche cosa su questa roccia, ma adesso mi sfuge dalla mente. Devo cercare di trovare il testo.
    P.S. Buona e Dolcissima Pasqua!

    RispondiElimina
  6. I lоѵe to eхamine the minutiаe of these thіngs, that's what makes this blog so good. Things other bloggers don't bothеr
    ωith.

    Feеl fгee to surf tο my blog post; fast payday cash

    RispondiElimina

Grazie della visita!!! Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...